Il Sole 24 Ore

CONFINDUSTRIA RINGRAZIA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA NICOLA GATTA PER AVER RILANCIATO I CONTRATTI DI SVILUPPO NEI SETTORI DEL TURISMO E DELL’AGROALIMENTARE

I Contratti di Sviluppo per sostenere i settori dell’agroalimentare e del turismo, trainanti per l’economia, tornano al centro delle attività propulsive della Capitanata.

Lo sottolinea il Presidente di Confindustria, Giancarlo Francesco Dimauro, che ha avviato una capillare azione di monitoraggio per i comparti del turismo e dell’agroalimentare, finalizzata alla raccolta delle proposte progettuali.

“La nostra attenzione è mirata ad attivare tutti i processi necessari per spingere sul versante della crescita e della ripresa in settori che sono centrali nella nostra economia - dichiara il Presidente Dimauro - attraverso il metodo della concertazione”

“A questo proposito sento di dover ringraziare il Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Foggia, Nicola Gatta, che ha promosso l’iniziativa con lodevole tempismo - dichiara Dimauro - perché gli operatori economici interessati siano messi nelle condizioni di usufruire di tutte le importanti opzioni che i  Contratti di Sviluppo  possono riservare. La scelta di avviare un tavolo di concertazione a Palazzo Dogana è sicuramente indovinata e riscontra - sottolinea Dimauro - tutto l’apprezzamento di Confindustria”.

L’elaborazione delle fasi progettuali e tutte le azioni necessarie per ottenere i finanziamenti alle imprese, precisa la nota di Confindustria, correranno su un binario unico, molto attrattivo sul piano economico.

Difatti, la tipologia del Contratto di Sviluppo prevede una serie di contributi a fondo perduto che si aggira intorno ad una percentuale del 40%, ai quali si aggiungono finanziamenti agevolati di un ulteriore 40%, acquisibili ad un quinto del tasso di riferimento.

L’apporto dei mezzi economici per le imprese dovrà essere pari al 25 % dell’impegno finanziario complessivo dei progetti.

 

 

 

2021 Powered by Mediafarm S.r.l.